Wilco

venerdì 20 settembre 2019, ore 21:30

Gran Teatro Geox - Padova


“Dobbiamo combattere il peggio con la bellezza” – dice Jeff Tweedy, frontman dei Wilco, presentando il ritorno della band in tour. La band di Tweedy, John Stirratt, Nels Cline, Glenn Kotche, Patrick Sansone e Mikael Jorgensen sta infatti per tornare a suonare dal vivo in Italia, il 20 settembre al Gran Teatro Geox di Padova, per presentare un album (Ode to Joy in uscita il 4 ottobre), che ha un titolo importante, decisivo, una sorta di dichiarazione d’intenti che guida l’ascoltatore in una selezione di canzoni originali, intense, animate dalla volontà di ‘illuminare’ il mondo con dei sentimenti positivi anche quando sembrano essere dominate dall’amarezza.

Dopo 20 anni di carriera, il gruppo si è mosso verso una direzione più acustica per questo progetto discografico: “Credo che stiamo vivendo un periodo emotivamente complesso, dove i segni dell’autoritarismo sono ovunque”, spiega Tweedy nella sua ultima intervista a Repubblica, “e credo che siano in molti a pensare che ci sia bisogno di gioia quando le cose si mettono in una prospettiva difficile. Personalmente non penso che sia bene arrendersi al peggio e mettersi ad aspettare una catastrofe globale, credo che sia giusto combattere per bellezza e gioia, anzi credo che smettere di cercare gioia non faccia bene a nessuno, mai. Ogni essere umano dovrebbe avere tra i suoi obbiettivi quello di creare gioia per se stesso e per gli altri, oltre ad essere un buon cittadino e prendersi cura del mondo. Bisogna permettere che la gioia, la bellezza, i contatti umani, siano sempre nella nostra vita”.

I Wilco hanno pubblicato due video contenenti una session live di If Ever I Was A Child e Normal American Kids, entrambi registrati a Utrecht durante il tour europeo nel novembre del 2016. Il loro precedente album in studio, Schmilco, è uscito nel 2016. Il frontman Jeff Tweedy ha invece pubblicato di recente il suo primo disco solista, Warm. Riguardo l’imminente nuovo tour, Tweedy ha dichiarato: “Suoneremo almeno setto o otto brani del nuovo disco ogni sera, ma non abbiamo una scaletta precisa, ogni volta la selezione cambia, dipende dal luogo, dal pubblico, da come stiamo, da quello che ci diverte. Ogni sera, davvero, è e sarà diversa dall’altra”.